Pittura e Incisioni

 

  • Pittura: La pittura è per Stefania Scarnati il mondo dei silenzi, un mondo sospeso nel tempo in cui fluttuano forme e figure sempre più nitide, chiare, decise.

(” […] si vedono cose meravigliose che non sono solo isole, onde, sipari, baratri; sono fantasie di gioia o di dolore, di amore o di odio, di pace o di violenza, di sottomissione o di orgoglio”, N.Cristofori)

  • Incisioni: Alle tradizionali acqueforti e acquetinte, Stefania Scarnati ha affiancato nella sua produzione artistica anche incisioni sperimentali, che nascono dallo scorrimento, tra i rulli del torchio, di superfici inchiostrate (plexiglas, cellulosa), rese rugose dalla stratificazione di paste o di sostanze che creano spessori minimi e inusitati.
( ” […] pare quasi che quei tuoi rotoli e ventagli e fogli costituiscano la scenografia aggraziata per una danza lieta”, M. Bottelli)

 

 

  • Incisioni 2016: Per Milano, città ricca di monumenti storici e chiese antiche, Stefania Scarnati, ispirandosi all’Ultima Cena di Leonardo, ha realizzato il “Cenacolo con vista”. Sono tre incisioni, diverse tra loro per colorazione e tecnica usata.
    La particolarità del “Cenacolo con vista” sono le “tre finestre” sul fondo che raffigurano, partendo da sinistra, la Basilica di S.Maria delle Grazie, il Duomo e la Basilica di S.Ambrogio.

 

 

  • Incisioni 2017: “I Gatti colorati” sono un Trittico di Incisioni Originali realizzato con lastre cartacee lavorate con tecniche sperimentali. Stefania Scarnati ha dato i seguenti titoli alle tre incisioni dei felini: (il primo) “Affascinante” … aspetta… pensa… riflette…, (il secondo) “Magico” … cammina ti guarda… vigila…, (il terzo) “Seducente” … ti accompagna in silenzioso ascolto…